Banca della Conoscenza

Se NOI siamo INNOVATORI, dunque siamo Attivisti di nuove Conoscenze. Perchè non vogliamo più essere imprigionati in dogmi obsoleti, che stanno dimostrando solo di guidarci verso la rovina. Siamo piuttosto dei Vulcaniani disposti a perseguire il continuo sviluppo di nuovi concetti, pensieri e significati attraverso la riflessione tra le nostre esperienze e i nuovi saperi per affrontare le sfide dei Cambiamenti in atto nel Mondo 

Sviluppa con noi il progetto SOCIETA 5.0 

l'Uomo di oggi preferisce essere prigioniero della sua ignoranza? 

Oppure, può essere Libero grazie alla sua Conoscenza? 

“La Libertà può essere sia negativa (quella dell'Uomo per Se) che positiva, di per sé quella negativa fa dell'Individuo un essere isolato, il cui rapporto con il mondo è remoto e sospettoso, per lui, il suo Io è debole e continuamente minacciato.

L’attività spontanea (quella dell'Uomo sociale) è il solo modo in cui l'Uomo può superare il terrore della solitudine senza sacrificare l'integrità del suo Essere; infatti nella realizzazione spontanea della propria essenza l'Uomo si riunisce al Mondo, all'Umanità, alla Natura ed a Sé Stesso ... 

Tuttavia l’Uomo ha paura della Libertà, perché la Libertà lo obbliga a prendere delle decisioni, e le decisioni comportano rischi. Può sentirsi in pericolo di danneggiarsi, perché deve assumersi tutta la responsabilità delle proprie scelte. Se invece si sottomette ad un’Autorità, allora può sperare che l’Autorità gli dica quello che è giusto fare, e ciò vale tanto più se c’è un’unica Autorità (come spesso è il caso) che decide per tutta la Società cosa sia utile e cosa invece è nocivo, sebbene lo Scopo dell'attuale Società non sia la realizzazione dell’Uomo, ma il Profitto ... "

[Erich Fromm in "Fuga dalla Libertà]